Home / News Online / Renzi e il ddl Buona Scuola, il 23 in piazza
ddl-scuola-renzi-vs-sindacati

Renzi e il ddl Buona Scuola, il 23 in piazza

Il decreto della buona scuola ha subito un momentaneo stop. La protesta degli scrutini ha fermato l’esame del ddl di riforma al Senato.

Ci sono state tante polemiche sulla fiducia a cui Renzi vorrebbe ricorrere per rendere attuativo il suo decreto. Renzi dopo aver incontrato i parlamentari del Pd, decide di incontrare i sindacati.
L’obiettivo è quello di «non dare tregua» al governo sulla «Buona scuola» per costringere l’esecutivo a convocare subito un incontro, prima di nuovi passi avanti del ddl. Il decreto porta con sé le 100 mila assunzioni dei precari.

Renzi dice: «Chi è contrario cerca di bloccare la riforma in Parlamento con migliaia di emendamenti, per impedirne l’approvazione, salvo poi accusare il governo di non voler fare le assunzioni. Non siamo noi che vogliamo fermarci, ma le assunzioni hanno senso solo se cambiamo la scuola, se c’è un nuovo modello organizzativo».
Insomma o decreto con riforma o zero assunzioni.

Di contro si è organizzato per martedì 23 giugno, giorno in cui in commissione cultura del Senato riprenderà l’esame del ddl, una manifestazione a Roma.

La manifestazione ci sarà proprio nella zona del Senato, il 24 e 24 giugno ci saranno altre proteste, nel centro della Capitale.
Per il governo invece si deve accelerare.

About Redazione

La redazione di RP - News pubblica contenuti scritti a più mani, sempre aggiornati per gli utenti del web.

Check Also

poker online

Poker: emozioni, innovazione e super computer

Nonostante il Poker sia spesso associato con i nostri tempi, questo rinomato gioco di carte …