Home / World / Jobs Act alla Camera si crea la bagarre
Jobs Act alla Camera si crea la bagarre

Jobs Act alla Camera si crea la bagarre

Jobs Act alla Camera si crea la bagarre

Alla Camera parte la bagarre sul Jobs Act, da un lato i grillini del Movimento Cinque Stelle che passano dalle parole ai fatti, filmando gli interventi visto che, secondo il Jobs Act, i lavoratori possono essere sorvegliati, o per meglio dire videosorvegliati, mentre i deputati no.

La diatriba dunque nasce principalmente sugli emendamenti del Jobs Act dediati proprio alla sorveglianza sui lavoratori, così come conferma Giulia Grillo che non è d’accordo proprio su questo articolo rispetto ai deputati e comunque ai signori della politica, che possono invece fare tutto in gran segreto.

Risposta secca di Giachetti che chiede di spegnere i dispositivi smartphone dei deputati del Movimento Cinque Stelle, perché la televisione stava già riprendendo le immagini della camera, intanto via dall’aula Della Valle e Dell’Orco che vengono espulsi.

Dunque finisce in bagarre alla Camera, su Jobs Act e gli emendamenti, quella Camera che viene definita un asilo secondo Giachetti.

About Redazione

La redazione di RP - News pubblica contenuti scritti a più mani, sempre aggiornati per gli utenti del web.

Check Also

Mattarella Tricolore simbolo di unita

Mattarella: “Tricolore simbolo di unità anche per nuovi italiani”

Oggi 7 gennaio si celebra la Giornata Nazionale della Bandiera, conosciuta anche come Festa del …