Home / News Online / Compravendita di senatori, Berlusconi condanna a 5 anni
compravendita-voti-berlusconi

Compravendita di senatori, Berlusconi condanna a 5 anni

Silvio Berlusconi sarebbe stato ritenuto responsabile della compravendita di senatori, e la richiesta della pena è stata di cinque anni di reclusione.
“Una richiesta, quella della Procura di Napoli, in linea con la tradizione dei peggiori processi politici”. “Confido che il tribunale voglia rapidamente ristabilire la verità dei fatti e pronunciare una sentenza totalmente assolutoria”, ha quindi aggiunto il leader di Fi.

Quattro anni e 4 mesi per l’ex direttore de “L’Avanti” Valter Lavitola.

La richiesta arriva nel processo sulla compravendita dei senatori, e dall’aula del Tribunale di Napoli, dopo cinque ore di requisitoria del pm Vincenzo Piscitelli.

Per l’accusa, l’ex premier nel 2007 provocò la caduta del governo di Romano Prodi comprando i voti di alcuni senatori che passarono dal centrosinistra al centrodestra.

Furono comprati i voti di Sergio De Gregorio, eletto nella lista dell’Italia dei valori e che poi è migrato nel partito di Forza Italia.
L’accusa arriva in base alle dichiarazioni di De Gregorio che ha detto di aver ricevuto soldi da Berlusconi.
Lavitola avrebbe avuto il ruolo di mediatore.
Il 7 luglio la parola passerà alla difesa.

La richiesta della Procura di Napoli, secondo Berlusconi, «confligge con la realtà e con tutte le risultanze processuali, in linea con la tradizione dei peggiori processi politici. Confido che il Tribunale – aggiunge il leader di Forza Italia – voglia rapidamente ristabilire la verità dei fatti e pronunciare una sentenza totalmente assolutoria».

About Redazione

La redazione di RP - News pubblica contenuti scritti a più mani, sempre aggiornati per gli utenti del web.

Check Also

poker online

Poker: emozioni, innovazione e super computer

Nonostante il Poker sia spesso associato con i nostri tempi, questo rinomato gioco di carte …