Home / News Online / WSOP 2016: Shaun Deeb straccia tutti, terzo Max Pescatori
WSOP 2016 Shaun Deeb straccia tutti, terzo Max Pescatori
WSOP 2016 Shaun Deeb straccia tutti, terzo Max Pescatori

WSOP 2016: Shaun Deeb straccia tutti, terzo Max Pescatori

Nell’edizione 2016 delle World Series of Poker (WSOP), si registra la vittoria di Shaun Deeb che ha stracciato tutti, anche il ‘nostro’ Max Pescatori che, arrivando terzo, non è riuscito a conquistare quello che sarebbe stato il quinto braccialetto dalla sua lunga e vincente carriera.

In particolare, nel torneo di Seven Card Stud, da 1.500 dollari di buy-in, Max Pescatori è arrivato dietro a Shaun Deeb e Adam Friedman che ha chiuso al secondo posto in un evento caratterizzato, tra l’altro, anche dalla presenza di un altro top player, l’ucraino Eugene Katchalov in accordo con quanto riportato da AssoPoker.com.

‘Chiunque avrebbe vinto con le carte che ho visto in questo torneo’, ha dichiarato a caldo Shaun Deeb mostrando grande umiltà nel portarsi a casa 111.101 dollari ed il secondo braccialetto WSOP della sua carriera. Per il milanese Max Pescatori, invece, come sopra detto, l’evento si chiude con il terzo posto per 46.312 dollari.

CasinòBonus GratisBonus di benvenutoRequisitiGioca
slot machine 10 euro200% fino a 100 euro20x giocabile subitoslot machine
slot machine 30 euro1200% fino a 300 euroReal Bonusslot machine
slot machine 20 euro250% fino a 500 euro22x da sbloccareslot machine
slot machine 88 euro - vincita massima 8 euro125% fino a 500 euro30x giocabile subitoslot machine
slot machine nessuno25% o 100% in base alla somma depositata20x da sbloccareslot machine
slot machine 10 euro100% fino a 1000 euro30x da sbloccareslot machine

About Redazione

La redazione di RP - News pubblica contenuti scritti a più mani, sempre aggiornati per gli utenti del web.

Check Also

Casino online 2017, a marzo la spesa registra un balzo a due cifre

Casino online 2017, a marzo la spesa registra un balzo a due cifre

In Italia la spesa nei casino online, nel mese di marzo del 2017, si è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *