Home / News Salute / Quando la barba è un covo di batteri

Quando la barba è un covo di batteri

barba batteri

Da sempre si dice che gli uomini con la barba siano più affascinanti e più virili, ma di recente è stato scoperto e rivelato che avere la barba non è poi così salutare.

A dirlo è uno studio pubblicato sul Daily Mail e portato avanti da Anthony Hilton che ha preso in considerazione per la sua ricerca le mascherine utilizzate dai medici in sala operatoria: i risultati parlano chiaro e affermano che sono stati riscontrati più batteri nelle mascherine utilizzate da uomini con la barba e che il numero si aggira intorno ai 20 mila.

In merito alle conseguenza, il mondo della scienza si divide: c’è chi afferma che avere la barba aumenta la possibilità di trasmettere germi e batteri a chi ci sta vicino, causando anche gravi infezioni della pelle e non solo, e c’è anche chi invece difende la barba, affermando che i batteri presenti in essa sono gli stessi batteri della nostra pelle e quindi assolutamente incapaci di provocare infezioni.

CasinòBonus GratisBonus di benvenutoRequisitiGioca
slot machine 10 euro200% fino a 100 euro20x giocabile subitoslot machine
slot machine 30 euro1200% fino a 300 euroReal Bonusslot machine
slot machine 20 euro250% fino a 500 euro22x da sbloccareslot machine
slot machine 88 euro - vincita massima 8 euro125% fino a 500 euro30x giocabile subitoslot machine
slot machine nessuno25% o 100% in base alla somma depositata20x da sbloccareslot machine
slot machine 10 euro100% fino a 1000 euro30x da sbloccareslot machine

About Elisa Carriero

Appassionata di scrittura, è una content writer di provata esperienza, una delle sue passione è la musica.

Check Also

Benessere femminile, il ministro della Salute Lorenzin ha firmato il manifesto

Benessere femminile, il ministro della Salute Lorenzin ha firmato il manifesto

Ottima Notizia arriva dal ministero della salute: il ministro Beatrice Lorenzin si impegna per il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *