Home / News Online / Ocean Cleanup Array come ripulire l’oceano
Ocean Cleanup Array come ripulire oceano

Ocean Cleanup Array come ripulire l’oceano

Ripulire l’oceano dalla plastica, ci pensa il nuovo progetto nato dall’idea di un ragazzo olandese di 19 anni, si chiama Boyat Slat.

Il progetto del giovane ragazzo ha un nome semplice e intuitivo: Ocean Cleanup, si prefigge di ripulire le acque dalla plastica, attraverso un sistema che utilizza le stesse correnti marine per inglobare la plastica che si trova a pelo d’acqua.

Una grande barriera galleggiante che riesce a raccogliere la plastica che galleggia sull’acqua, successivamente poi i rifiuti di plastica vengono inviati a dei compattatori che utilizzano dei pannelli solari per alimentarsi.

Secondo le stime effettuate, Ocean Cleanup potrebbe convogliare e quindi smaltire almeno 7.250.000 tonnellate di rifiuti in cinque anni, anche se qualcuno già storce il naso sulla possibilità di filtrare e smaltire quindi, anche i piccoli residui in plastica, forse troppo piccoli per essere raccolti da questo sistema.

Intanto nel 2016 il primo prototipo verrà installato in un’isola tra il Giappone e la Corea Del Sud, precisamente a Tsushima.

CasinòBonus GratisBonus di benvenutoRequisitiGioca
slot machine 10 euro200% fino a 100 euro20x giocabile subitoslot machine
slot machine 30 euro1200% fino a 300 euroReal Bonusslot machine
slot machine 20 euro250% fino a 500 euro22x da sbloccareslot machine
slot machine 88 euro - vincita massima 8 euro125% fino a 500 euro30x giocabile subitoslot machine
slot machine nessuno25% o 100% in base alla somma depositata20x da sbloccareslot machine
slot machine 10 euro100% fino a 1000 euro30x da sbloccareslot machine

About Redazione

La redazione di RP - News pubblica contenuti scritti a più mani, sempre aggiornati per gli utenti del web.

Check Also

Casino online 2017, a marzo la spesa registra un balzo a due cifre

Casino online 2017, a marzo la spesa registra un balzo a due cifre

In Italia la spesa nei casino online, nel mese di marzo del 2017, si è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *