Home / News Online / Mark Zuckerberg periodo nero ma finalmente prossimo papà
Mark Zuckerberg periodo nero ma finalmente prossimo papa

Mark Zuckerberg periodo nero ma finalmente prossimo papà

Periodo nero attraversato da Mark Zuckerberg, senza problemi ne parla proprio sul suo social network, attraverso un post.

Il suo post ha avuto oltre 1 milione e mezzo di like, Mark Zuckerberg spiega gli alti e bassi dell’ultimo periodo, soprattutto della voglia di diventare padre, anche se negli ultimi mesi ci sono stati diversi aborti spontanei della moglie Priscilla.

Io e Priscilla abbiamo una bella notizia: aspettiamo una bambina. Questo sarà un nuovo capitolo nella nostra vita. Siamo stati così fortunati per avere l’opportunità di entrare in contratto con la vita delle persone intorno al mondo. Ora cercheremo di rendere il mondo un posto migliore per nostra figlia e per la prossima generazione.

Dunque l’annuncio questa volta è arrivato e Mark è davvero entusiasta, lui e Priscilla formano davvero una coppia perfetta, coronata questa volta anche dall’arrivo del prossimo bebè, sarà comunque una bambina,  e lo stesso fondatore di Facebook ha fatto sapere di aver ricevuto il suo primo “like” proprio da sua figlia.

CasinòBonus GratisBonus di benvenutoRequisitiGioca
slot machine 10 euro200% fino a 100 euro20x giocabile subitoslot machine
slot machine 30 euro1200% fino a 300 euroReal Bonusslot machine
slot machine 20 euro250% fino a 500 euro22x da sbloccareslot machine
slot machine 88 euro - vincita massima 8 euro125% fino a 500 euro30x giocabile subitoslot machine
slot machine nessuno25% o 100% in base alla somma depositata20x da sbloccareslot machine
slot machine 10 euro100% fino a 1000 euro30x da sbloccareslot machine

About Redazione

La redazione di RP - News pubblica contenuti scritti a più mani, sempre aggiornati per gli utenti del web.

Check Also

Casino online 2017, a marzo la spesa registra un balzo a due cifre

Casino online 2017, a marzo la spesa registra un balzo a due cifre

In Italia la spesa nei casino online, nel mese di marzo del 2017, si è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *