Home / News Online / Liberalizzazione cannabis, disegno di legge collettivo
legalizzazione-cannabis

Liberalizzazione cannabis, disegno di legge collettivo

Mercoledì è stato presentato a Montecitorio il disegno di legge firmato da 218 parlamentari per la legalizzazione della cannabis in Italia.
Come negli Stati Uniti anche l’Italia vorrebbe liberalizzare la cannabis con alcune limitazioni.
La proposta è stata fatta da 218 parlamentari, che hanno superato i diversi schieramenti politici ed hanno proposto un disegno di legge collettivo.

Dopo un lavoro di diversi mesi, c’è stata la proposta di legge creata da un intergruppo con esponenti di Misto, Pd, Sel, M5s, Fi e Sc.

Solo la Lega non era con gli schieramenti politici, il leader Matteo Salvini ha dichiarato di essere «contrario alla proposta, ma favorevole alla legalizzazione della prostituzione perché fino a prova contraria il sesso non fa male la cannabis sì».
Il primo articolo riguarda il possesso della cannabis. «Si legalizza – leggiamo sulla proposta di legge – la coltivazione della cannabis a scopi cosiddetti ricreativi (e la conseguente detenzione del prodotto da essa ottenuto) a determinate condizioni ed entro precisi limiti, concernenti sia i requisiti soggettivi (persone maggiorenni), sia i quantitativi ammissibili (5 piante di sesso femminile)».
Si parla anche della liberalizzazione della coltivazione della cannabis, senza fini di lucro, sul modello dei cannabis social club spagnoli.
C’è anche il riferimento alla quantità di cannabis del singolo individuo, si è fissato il limite a 5 grammi che diventano 15 grammi a casa propria e poi «restano sanzionabili le condotte, anche se aventi ad oggetto la cannabis in quantità inferiori ai limiti stabiliti, per le fattispecie previste dall’articolo 73”.
Divieto assoluto di spaccio e di cessione della droga leggera dietro pagamento.

CasinòBonus GratisBonus di benvenutoRequisitiGioca
slot machine 10 euro200% fino a 100 euro20x giocabile subitoslot machine
slot machine 30 euro1200% fino a 300 euroReal Bonusslot machine
slot machine 20 euro250% fino a 500 euro22x da sbloccareslot machine
slot machine 88 euro - vincita massima 8 euro125% fino a 500 euro30x giocabile subitoslot machine
slot machine nessuno25% o 100% in base alla somma depositata20x da sbloccareslot machine
slot machine 10 euro100% fino a 1000 euro30x da sbloccareslot machine

About Stefania Pedroso

Content writer collaboratrice a tempo pieno, si occupa di notizie di spettacolo, gossip, tecnologia e cronaca.

Check Also

Casino online 2017, a marzo la spesa registra un balzo a due cifre

Casino online 2017, a marzo la spesa registra un balzo a due cifre

In Italia la spesa nei casino online, nel mese di marzo del 2017, si è …

One comment

  1. Bene e quindi? A prescindere che sono favorevole ma come si mette la questione con quei lavoratori che periodicamente vengono sottoposti a controlli sanitari che includono anche il drug test? E se un lavoratore dovesse risultare positivo all’uso della sastanza che cosa succede? Come al solito si cavalca l’onda emotiva e poi come siamo molto abituati a dire nel nostro Belpaese fatta la legge trovato l’inganno. Il mio timore e’ che qualora un lavoratore risulti essere positivo all’uso della sostanza offrira’ al datoree di lavoro la giusta causa per un eventuale licenziamento. Meditate gente meditate. Ai posteri l’ardua sentenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *