Home / World / Lamberto Sposini: nessun risarcimento dalla Rai

Lamberto Sposini: nessun risarcimento dalla Rai

20140109_60657_zoom_1Il 29 aprile 2011 la trasmissione televisiva della Rai, La Vita In Diretta, fu testimone di un evento che segnò profondamente la carriera di Lamberto Sposini: il giornalista ebbe un malore in diretta e fu trasportato immediatamente al Gemelli di Roma.

Lì venne operato d’urgenza alla testa e, dopo essersi ripreso, si rivolse al Tribunale del Lavoro per denunciare la Rai e i medici dell’azienda per i seguenti motivi: il servizio sanitario interno all’azienda non era organizzato ed i medici non lo hanno assistito in modo corretto, provocandogli successivamente dei danni permanenti alla salute.

Alcuni giorni fa il Tribunale del Lavoro ha risposto alla sua denuncia assolvendo l’azienda televisiva da ogni accusa, senza però depositare le motivazioni che hanno spinto la giustizia a prendere questa strada.

Deluso dal risultato, Lamberto Sposini ha lasciato intendere che non si arrenderà e che farà nuovamente ricorso per ottenere quella giustizia che in Italia è oramai assente da decenni.

CasinòBonus GratisBonus di benvenutoRequisitiGioca
slot machine 10 euro200% fino a 100 euro20x giocabile subitoslot machine
slot machine 30 euro1200% fino a 300 euroReal Bonusslot machine
slot machine 20 euro250% fino a 500 euro22x da sbloccareslot machine
slot machine 88 euro - vincita massima 8 euro125% fino a 500 euro30x giocabile subitoslot machine
slot machine nessuno25% o 100% in base alla somma depositata20x da sbloccareslot machine
slot machine 10 euro100% fino a 1000 euro30x da sbloccareslot machine

About Elisa Carriero

Appassionata di scrittura, è una content writer di provata esperienza, una delle sue passione è la musica.

Check Also

Mattarella Tricolore simbolo di unita

Mattarella: “Tricolore simbolo di unità anche per nuovi italiani”

Oggi 7 gennaio si celebra la Giornata Nazionale della Bandiera, conosciuta anche come Festa del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *