Home / News Online / Coppia condivideva le foto hard dell’amante di lui

Coppia condivideva le foto hard dell’amante di lui

Denunciata una coppia siciliana che aveva divulgato foto e immagini hard dell’amante di lui.

E’ accaduto ad una coppia di coniugi nel siciliano, marito e moglie avevano condiviso sui social alcune immagini e video hard dell’amante di lui, la donna coinvolta ha raccontato di aver avuto una relazione con un uomo sposato.

L’uomo aveva promesso di lasciare la moglie, cosa che successivamente stava portando a termine lasciando il tetto coniugale e convivendo con l’amante, l’uomo però aveva il vizio di riprendere nell’intimità i loro rapporti.

Alcune volte le riprese erano consenzienti, ma spesso invece l’uomo piazzava il cellulare in modo strategico rubando praticamente le immagini, il tutto era stato poi inviato alla moglie dell’uomo che si prodigava immediatamente a girarle ai figli della donna per mostrare le “cattivi abitudini” della loro madre.

La donna stufa della situazione ha denunciato tutto alla polizia, rivelando che l’uomo aveva tenuto sotto scacco la donna minacciando di divulgare altri video e altre immagini in giro, oggi la coppia è stata denunciata per diffamazione e minacce.

CasinòBonus GratisBonus di benvenutoRequisitiGioca
slot machine 10 euro200% fino a 100 euro20x giocabile subitoslot machine
slot machine 30 euro1200% fino a 300 euroReal Bonusslot machine
slot machine 20 euro250% fino a 500 euro22x da sbloccareslot machine
slot machine 88 euro - vincita massima 8 euro125% fino a 500 euro30x giocabile subitoslot machine
slot machine nessuno25% o 100% in base alla somma depositata20x da sbloccareslot machine
slot machine 10 euro100% fino a 1000 euro30x da sbloccareslot machine

About Redazione

La redazione di RP - News pubblica contenuti scritti a più mani, sempre aggiornati per gli utenti del web.

Check Also

Casino online 2017, a marzo la spesa registra un balzo a due cifre

Casino online 2017, a marzo la spesa registra un balzo a due cifre

In Italia la spesa nei casino online, nel mese di marzo del 2017, si è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *